News

Serbatoi acqua, quale scegliere: la mini guida al migliore

Serbatoi acqua, quale scegliere: la mini guida al migliore

Serbatoi acqua, quale scegliere: la mini guida al migliore

Quando si ha bisogno di installare serbatoi acqua, sorge la domanda su quale sia il migliore e quindi quale scegliere; senza dimenticare di porsi il dilemma di quale sia il miglior rapporto qualità prezzo.

Sono due domande abbastanza frequenti.

La risposta non è scontata in quanto non esiste una classifica dei migliori serbatoi per acqua in assoluto, esiste però il contenitore migliore in rapporto all’uso che ognuno ha intenzione di fare e in base alla tipologia di acqua che deve stoccare. 

Caratteristiche ed esempi d’uso dei serbatoi acqua

Affermiamo subito il concetto che un serbatoio per acqua potabile ha caratteristiche totalmente differenti da una cisterna adatta a contenere acqua meteorica; così come il metodo di stoccaggio e i materiali componenti i serbatoi che sono più adatti all’utilizzo alimentare sono molto diversi da quelli con cui sono composte le cisterne adatte al trattamento delle acque nere.

I contenitori utilizzati nelle regioni italiane dove è più frequente la penuria di acqua dovuta alla siccità nei periodi estivi e può durare per molte settimane, devono necessariamente essere molto capienti e notevole resistenza alle alte temperature.

Di converso i serbatoi per acqua che si utilizzano in zone montuose o in luoghi particolarmente freddi devono essere strutturati per resistere alle gelate e alla formazione di ghiaccio.

Come scegliere il serbatoio acqua

Quindi i serbatoi modulari per l’acqua deve essere scelto basandosi sui seguenti criteri fondamentali:

  • La tipologia di acqua da stoccare: se potabile, se piovana, se reflua;
  • La composizione del materiale più adatto alla destinazione d’uso: in acciaio inox, in acciaio zincato, in acciaio al carbonio grezzo o trattato, in polietilene;
  • La quantità di acqua da stoccare e quindi la capacità del serbatoio.

In effetti il mercato propone varie misure di capacità.

Ad esempio, un serbatoio acqua da 1000 litri o i contenitori in polietilene da 300/500 litri buoni per la conservazione dell’acqua potabile.

È bene tenere conto quando si sceglie un contenitore per uso domestico, che deve rispondere alle norme per l’utilizzo alimentare come da decreto ministeriale 174/2004.

Comunque esistono anche serbatoi di grosse dimensioni con capacità che vanno dai 3,00 mc ai 10 mc fino a cisterne da 50 mc.

Serbatoi acqua potabile

I serbatoi per l’acqua potabile la conservano per essere utilizzato in un momento successivo ed è destinata al consumo umano.

Devo perciò essere resistenti alle alte temperature e alla proliferazione batterica, che ne alterano la salubrità.

I materiali adatti sono i contenitori in acciaio inossidabile e in polietilene, che conservano il liquido nelle condizioni originali. 

Cisterna acqua piovana

La cisterna per acqua meteorica viene usata per il suo recupero e stoccata per essere usata nelle irrigazioni agricole o per giardino o per l’orto domestico, molto utile durante il periodo estivo.

Mediante una pompa si può prelevare l’acqua e trasportarla a distanza dall’impianto.

Altre tipologie di serbatoio

  • Serbatoio acqua da interrare; 
  • serbatoi in acciaio al carbonio grezzi o trattati internamente in base all’utilizzo
  • Serbatoi zincati;
  • Serbatoi in polietilene verticali;
  • Serbatoi polietilene parallelepipedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *